• English
  • Deutsch
  • Italiano

Obiettivi del progetto

‘SOGICA – Sexual Orientation and Gender Identity Claims of Asylum: A European human rights challenge’ è un progetto quadriennale finanziato da uno Starting Grant dello European Research Council (ERC). Con sede alla Scuola di studi giuridici dell’Università di Sussex, il progetto produrrà i dati necessari per una procedura di asilo più giusta e umana a beneficio degli individui che richiedono protezione internazionale in Europa sulla base dell’orientamento sessuale e dell’identità di genere.

L’obiettivo principale del progetto è quello di esplorare in Europa l’esperienza dei richiedenti asilo in ragione di tali caratteristiche personali attraverso una prospettiva socio-giuridica e di determinare come i sistemi europei di asilo possano trattare tali richieste in modo più appropriato. Oltre a esaminare il quadro rilevante in materia offerto dall’Unione europea (UE) e dal Consiglio d’Europa (CoE), SOGICA concentrerà l’attenzione sulla Germania, sull’Italia e sul Regno Unito come casi studio. In relazione a ognuno di questi sistemi, il legame tra le esperienze giuridica e sociale dei richiedenti asilo SOGI sarà puntualmente sottolineata.

Il valore aggiunto del progetto risiede anche nella metodologia seguita dai ricercatori. Il progetto adotta un approccio comparativo ed empirico, basato sull’intersezionalità e sull’interdisciplinarità (socio-giuridica). Come base teorica, SOGICA fa riferimento ai diritti umani e agli studi femministi e queer.

All luce del trattamento ingiusto riservato frequentemente ai richiedenti asilo SOGI, il livello sproporzionato di rigetto delle loro domande e le particolari difficoltà a sostanziare tali richieste (specialmente in relazione alla credibilità, alla ricollocazione e alla discrezione), il progetto tenta di rispondere alle seguenti domande:

  • Come sono state incorporate le violazioni dei diritti umani connesse all’orientamento sessuale e all’identità di genere nelle politiche di asilo?
  • Come possono queste violazioni, e come sono viste in tal senso, ragioni per richiedere protezione internazionale?
  • Come sono esaminate le richieste di protezione internazionale basate su SOGI a livello statale ed europeo (Ue e CoE)?
  • Il modo in cui tali domande sono esaminate e decise influenza l’identità dei richiedenti e la loro integrazione nella società ospitante e nella comunità dei connazionali o della sua stessa origine etnica presenti in tale società? Se si, come?
  • Come possono i sistemi giuridici statali ed europei (Ue e CoE) vagliare le richieste di protezione internazionale basate su SOGI in modo più appropriato?